venerdì 18 settembre 2015

Ti piacciono i CASTELLI Lariani e poemontesi? Tre Giorni del gusto 25, 26 e 27 settembre 2015 Castello di Masino, Caravino (TO)

Il Parco del Castello di Masino ti aspetta per la prima edizione della Tre Giorni del Gusto, un weekend dedicato alle eccellenze enogastronomiche italiane. 50 maestri e artigiani, selezionati in tutta Italia da Davide Rampello per la rubrica Paesi e Paesaggi di Striscia la Notizia, si troveranno per la prima volta insieme per esporre i loro prodotti e raccontare le loro storie in una grande fiera en plein air.
Domenica 27 non perderti il Pranzo del Rammendo: prenota il tuo posto all’esclusiva tavolata che propone di riunire generazioni diverse nel segno della buona tavola. Protagoniste assolute del banchetto le ricette della tradizione familiare canavesana, trasmesse di madre in figlia, che per l’occasione saranno reinterpretate da giovani e talentuosi chef.
Per gli iscritti FAI il biglietto di ingresso ai nostri eventi è scontato
Dillo ai tuoi amici con
Facebook Twitter Email

Per disiscriverti da questa newsletter clicca qui
Si prega di non rispondere a questo messaggio in quanto generato automaticamente
Ai sensi della normativa in materia di protezione di dati personali le informazioni da te fornite aderendo alle attività della Fondazione, verranno utilizzate per informarti sulle attività istituzionali del FAI. Inoltre potranno essere comunicate a soggetti che collaborano con il FAI per scopi comunque connessi all'attività della Fondazione. In relazione ai dati forniti, potrai chiederne l’aggiornamento, l’integrazione o la cancellazione e potrai opporti all’invio di materiale promozionale esercitando i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 rivolgendoti al FAI, Titolare del trattamento, via Foldi, 2 - 20135 Milano.
FAI - Fondo Ambiente Italiano
Direzione e Uffici: La Cavallerizza - Via Foldi, 2 - 20135 Milano
Tel. 02 4676151 - Fax 02 48193631 - e-mail: info@fondoambiente.it
Fondazione senza scopo di lucro, riconosciuta con DPR 941 del 3 dicembre 1975, pubblicato sulla G.U. 5 Aprile 1976 n. 89,
iscritta nel registro delle Persone Giuridiche della Prefettura di Milano al n. 86

1 commento:

  1. Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui


























    Ricomincia La Scuola!

    Sai Valutare un bambino con
    Bisogni Educativi Speciali?









    L'affermarsi della cultura dell'nclusione come vero e proprio paradigma culturale della scuola del nuovo millenio pone ai docenti nuove sfide e in definitiva richiede loro una nuova professionalita'. La scuola Primaria è chiamata a questo sforzo di adeguamento delle proprie modalita' di intervento già in gran parte delineate nelle indicazioni Nazionali e nei recenti documenti normativiche fanno ormai a pieno titolo parte del nostro "programma" pedagogico.





    Per Rispondere a queste nuove Esigenze nasce:
    Valutare nella Scuola Primaria.
    •Richiedi Informazioni senza Impegno
    •Rispondi a questa mail con i tuoi dati (nome cognome telefono) e senza impegno ti forniremo un anteprima GRATIS di quanto con ORGOGLIO abbiamo creato.
    •Chiama subito il 0645468630 per avere tutte le info​




    La valutazione precede, accompagna e segue i percorsi curricolari. Attiva Azioni da intraprendere, regola quelle avviate, promuove il bilancio critico su quelle condotte a termine. Assume una preminente funzione formativa, di accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo.





















    Scarica Il Pdf Gratuito




























    Email inviata con





    Cancella iscrizione | Unsubscribe





    RispondiElimina